Giorgetti Store Milano mobile-bottone-menu
  1. News
  2. Meraviglie del Legno by Giorgetti

04/09/2020

Meraviglie del Legno by Giorgetti

Su Giorgetti Channel, il nuovo canale digitale firmato Giorgetti, sono stati raccontati i dettagli della lavorazione del legno che contraddistingue molti dei pezzi più di punta del marchio. Il tutto è avvenuto per mezzo del cortometraggio Special Wood Manufacturing realizzato da MUSE Factory of Project, nel quale sono anche state presentate alcune creazioni 2020, realizzate proprio con questo prezioso materiale. Ad illustrarle, proprio le voci dei designer che le hanno progettate, che ne hanno spiegato i più piccoli dettagli.

Ogni singolo pezzo di legno che è stato utilizzato risulta unico nei colori, nelle venature e nelle forme, per questo, di conseguenza, ogni pezzo è unico.

Alessandro Guarisco, Giorgetti R&D Manager, nello specifico, parla delle forme sinuose degli elementi d'arredo della nuova collezione, sottolineando la grande capacità a scegliere e a trattare il legno, la precisione dei macchinari a controllo numerico impiegati e, soprattutto, la grande preparazione tecnica nonché sensibilità artistica degli artigiani dell'azienda.

Tra gli esempi più riusciti in questo senso c'è Kiri, il più recente bar cabinet firmato dai designer Setsu & Shinobu Ito, la cui veste esterna è composta da listelli verticali in noce canaletto sagomati ad arte uno per uno.

Anche Carlo Colombo ha raccontato due dei suoi nuovi prodotti realizzati per Giorgetti: il tavolo Ago e la lampada da tavolo Spaziotempo. Il tavolo, nella sua variante con piano in legno, offre un top a spicchi il cui materiale è selezionato in modo tale che le venature restituiscano un effetto a specchio.

Non è da meno la struttura di Spaziotempo, che è costituita da un rettangolo in noce canaletto: qui l'incontro fra superficie e spalle è evidenziato da una particolare giuntura a pettine, pregiato dettaglio che rende la lampada davvero unica.

Infine, non poteva mancare anche il designer Umberto Asnago, che spiega che la base della poltrona Janet, in metallo, è arricchita da due coppie di masselli torniti che la racchiudono. In questo modo la seduta sembra fluttuare sulla base, in un armonioso contrasto tra la solidità della scocca esterna e la morbidezza della seduta e dello schienale.